indirizzo: Via San Francesco, Pacentro

Descrizione

La chiesa, situata fuori dalle mura del paese, è annessa e comunicante con il  Convento dei Minori Osservanti. L’edificio barocco presenta una navata unica coperta con volta a botte. Le pareti laterali, scandite da archi su lesene e dalla presenza di altari laterali a stucco di gusto barocco, inquadrano l’altare maggiore con retrostante coro ligneo, al di sopra del quale domina un maestoso dipinto dedicato all’Immacolata, opera del pittore fiammingo Bartholomäus Spranger (Anversa, 1546 – Praga, 1611). Nella parte inferiore della tela è rappresentato un frate francescano con un libro in mano: è il filosofo francescano Duns Scoto; nella parte superiore è visibile l’autoritratto dell’autore che guarda un’immagine femminile che si trova sul lato opposto e che, forse, raffigura la sua amata. Due dei sei altari minori accolgono tele raffiguranti San Francesco e la Crocifissione. Un'altra tela, con l’immagine di Sant'Anna, è stata trasferita durante i lavori di restauro presso il Palazzo La Rocca.

Il Chiostro

Il Convento venne fondato nel 1589 dai frati Minori Riformati (una delle maggiori famiglie francescane soggette al ministro generale degli Osservanti). Le pareti del chiostro quadrato sono affrescate da un ciclo pittorico - datato 1618 - che ripercorre la vita di San Francesco d’Assisi, forse opera di un artista locale. Dopo il recente restauro oggi la struttura è adibita a edificio culturale per mostre e convegni.